Crema di broccolo e porro con riso

C’è un quartiere di questa Trebisonda che da tempo tralascio di visitare. Si tratta del quartiere in cui si raccolgono i migliori ristorantini e bar e i chioschi più tradizionali e alla mano, tutti posti che ti sanno offrire sapori speziati e piacevoli sensazioni.
Recentemente sono stato in visita in un’altra città e pure lì mi è capitato di mangiarvi piatti di alto livello. Avrò occasione in seguito di raccontare di questa mia visita.
Ora invece voglio parlare della simpatica ricetta culinaria che ho organizzata ieri per pranzo (si tratta di un primo).

Si prendano i seguenti ingredienti (le dosi sono da intendersi per tre/quattro persone):
• un porro (250 g ca.)
• un bel broccolo genuino con foglie e gambo (sui 350 g ca.)
• burro per 50 g
• del brodo vegetale
• 100 ml di latte
• due cucchiai rasi di maizena
• un bicchiere di riso parboiled (50 g a testa suppergiù)
• sale
• pepe
• noce moscata (per chi gradisce)
• eventualmente anche del formaggio grattugiato e dell’olio d’oliva.

Poi si parte.

Mondate le verzure:
• del porro fate a fette sottili tutto il bianco e anche la parte morbida del verde-giallo germogliante (è la parte che si trova verso la cima delle foglie interne)
• del broccolo fate a tocchi le cime e anche il gambo (quest’ultimo previa scorticatura della buccia) e affettate a strisce le foglie (ovviamente, quando siete al mercato e il fruttivendolo chiede se deve toglierle, rispondete di no).

Mettete intanto a bollire del brodo di dado vegetale (un litro/un litro e mezzo)

In una casseruola abbastanza capiente fate soffriggere nel burro il porro; aggiungete il broccolo e le sue foglie e fateli “appassire” (don’t worry per le strinature) bagnando talvolta con acqua o latte; aggiustate di sale, pepe e noce moscata.

Quando il brodo bolle, aggiungetelo alle verdure fino a coprirle. Cuocete con il coperchio fino a quando le verdure non sono pronte per essere passate. Poi continuate a cuocere il passato nel brodo (ora a pentola scoperchiata) per 20/25 minuti e intanto mettete a bollire dell’acqua salata per il riso.

Quando il riso è pronto, scolatelo e mettetelo in una terrina a raffreddarsi; chi vuole, può aggiungere al riso formaggio grattugiato e un filo d’olio. Subito prima di spegnere sotto le verdure, sciogliete agitando la maizena nel latte freddo e versatela nella zuppa per farla addensare.

Servite la crema nelle scodelle, accompagnando ogni porzione con il riso bianco.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in L'angolo della cucina. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...